Loading

La magia del Vittoriale e il Festival Tener-A-Mente

Il più bello in assoluto compie 100 anni: siamo un po’ di parte, ma uno dei teatri più suggestivi d’Italia nasce proprio sulle rive di uno dei laghi più apprezzati del Bel Paese, il nostro lago di Garda. Stiamo parlando del Vittoriale degli Italiani, il famoso teatro all’aperto e residenza di Gabriele D’Annunzio, nato per celebrare e soprattutto mostrare i vizi di una vita inimitabile, quella del poeta e soldato probabilmente più patriottico che sia mai esistito. 

I lavori iniziarono nel 1921, grazie al talento dell’architetto Gian Carlo Maroni. Edifici, piazze, vie, corsi d’acqua, giardini e ampi spazi verdi… siamo d’accordo tutti che chiamarlo solo “teatro” è riduttivo. La struttura è infatti lo specchio di una città in miniatura che si mostra in tutta la sua ricercatezza e armonia dei rapporti tra spazi interni ed esterni. 

Ma cos’è oggi Il Vittoriale degli Italiani? Oltre ad essere divenuto uno dei musei più visitati d’Italia (in tempi non sospetti si contavano 200.000 persone all’anno), è una Fondazione aperta a chiunque desideri visitarla. Svariati infatti sono i pubblici che organizzano una visita al Vittoriale in ogni stagione, in onore di diverse occasioni non strettamente legate all’attività museale, come concerti, festival, ed altre innumerevoli iniziative culturali e didattiche.

Punto di riferimento per le scuole delle regioni limitrofe ma non solo, il Vittoriale si è inoltre attrezzato negli anni per diventare un centro educativo e un “Museo Amico” per le istituzioni scolastiche di primo e secondo grado in cerca di una lezione alternativa, di progetti e laboratori a tema, o iniziative di alternanza scuola-lavoro per i più grandi. Da Brescia, Milano, Verona, fino a Trento e Bolzano, sono molti gli insegnanti che accompagnano le classi in gita per trasmettere loro il valore del celebre aforismo di D’Annunzio “fai della tua vita un’opera d’arte.”

Quest’anno, la più bella notizia è che oltre ad aver riaperto al pubblico, il passaggio in zona bianca del paese ha permesso l’organizzazione di Tener-A-Mente, il festival dell’estate 2021 (e non solo) più atteso del lago, soprattutto dagli amanti del panorama musicale italiano. Molti sono infatti i concerti in corso che stanno raggiungendo il “tutto esaurito”: a fine giugno si sono esibiti i Coma-Cose con gli spalti pienissimi, mentre ora restiamo in attesa di Samuele Bersani, Gianna Nannini, Antonello Venditti, La Rappresentante di Lista, gli Zen Circus... e tanti altri. 

La nostalgia di momenti di socialità, svago, cultura e passione condivisa come quella che può essere la musica, finalmente è finita: ora è tutto reale, e il Vittoriale ne è fieramente protagonista. E voi, ci farete un salto? ;)